Festival della Comunicazione 2021: ospiti e programma

Prende il via il Festival della Comunicazione 2021, nella suggestiva cornice di Camogli.
Quattro giorni dedicati a cultura, spettacolo e intrattenimento con un filo rosso a legare i più di 130 artisti che si esibiranno sulle svariate terrazze sul mare, organizzate nel pieno rispetto delle normative anti CoVid.
Conoscenza. Ecco la parola magica che da ritmo alla manifestazione ideata da Umberto Eco nella sua ottava edizione.

Proprio Eco diceva a proposito della Conoscenza: “Bisogna mettersi alla prova, intervenire nel dibattito locale, ascoltare le opinioni, cambiare pian piano il proprio modo di vedere, pensare e scrivere, guardandosi dalle forme di pseudo-partecipazione del web che idolatrano l’ideale della assoluta presa di parola. Bisogna recuperare il modello del dialogo socratico, del confronto aperto, del continuo esercizio dialettico di critica e di autocritica”.

Ospiti tra i più celebri nel mondo dello spettacolo, per citarne qualcuno: lo storico Alessandro Barbero, il cantautore Vinicio Capossela, Valerio Lundini con la sua comicità dissacrante e vicina al mondo dei giovani, il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio.
Tra spettacoli serali nelle piazze Camogline, gli aperitivi con gli autori negli incantevoli bar del borgo, le colazioni di prima mattina e la rassegna stampa commentata, questo Festival della Comunicazione, diretto da Rosangela Bonsignorio e Danco Singer, non manca dei suoi punti di forza: location, bouquet di professionisti del mestiere della comunicazione e un concetto potente a dare una linea guida a tutti coloro che decideranno di accorrere anche solo ad uno spettacolo in programma.

Per tutti gli spettacoli del cartellone del Festival della Comunicazione, vigono le normative anti-contagio. Questo vuol dire che è necessario il green pass per assistere agli eventi e la prenotazione del proprio posto a sedere.

Campuswave Radio torna in onda!

Le trasmissioni stanno per riprendere, ma prima un grande evento in diretta. Dopo mesi di preparativi possiamo annunciarvi che i microfoni di Campuswave sono di nuovo accesi e bollenti!

Segnati la data! Da lunedì 15 aprile le trasmissioni riprenderanno regolarmente, con un palinsesto rinnovato e ricco di contenuti attuali e stimolanti.

La più grande novità? Lo studio di registrazione a Genova! Finalmente potrai trovarci anche a Genova nella sede del Disfor in corso Podestà! Se sei sempre stato interessato ma non hai mai avuto voglia di arrivare fino a Savona ora non hai più scuse.

Se vuoi conoscere il palinsesto seguici su Instagram!

Se volete incontrarci di persona venite sabato 13 aprile all’Open Day dell’Università degli studi di Genova in via Balbi 5. Ci saremo noi, dalle 9 alle 17, pronti a tenervi compagnia. Non perdetevi la prima diretta della stagione!

La bella Verona di Campuswave Radio

Doverosamente, premetto che cominciare un pezzo che parli di Verona citando Romeo e Giulietta ha lo stesso grado di originalità dei commenti sulle stagioni che si allungano o sul fatto che se la Juventus vince 6 scudetti in fila è perché ha programmato i campionati meglio delle altre squadre. Tutto opinabile, tutto scontato. Ma tant’è.
Doverosamente, faccio notare come sia un suicidio letterario impostare il medesimo pezzo su Verona citando non soltanto Romeo e Giulietta (d’ora in poi R&G, mi si perdoni la lesa maestà), ma il suo incipit. Se non sai come iniziare, fai iniziare Shakespeare! Che tanto: 1 non sia mai che nessuno se ne accorga, e 2 scrivere non gli veniva tanto male, al Sommo Bardo Irraggiungibile (d’ora in poi SBI, che sembra un ufficio investigativo e invece non è). Ebbene.
La più grande storia d’amore mai narrata si apre con una frase del Coro, che si avvicina quatto quatto alla sua postazione e declama: “In questa bella Verona, due casate, di pari nobiltà, si scagliano, per antico rancore, in sempre nuove contese che macchiano di sangue veronese mani di veronesi”.


Già il fatto che la più sensazionale avventura romantica a memoria umana si svolga a Verona, mi sembra circostanza da non trascurare, nel descrivere la città. In più, se l’SBI dice che una cosa è bella, non è che se ne possa discutere più di tanto. “Sono il Maestro che ha nobilitato le sorti del teatro innalzandolo allo status di forma d’Arte, ho vergato versi immortali capaci di ridefinire i canoni stessi di bello scrivere, ho reinventato la lingua più diffusa della modernità, e quella città non è poi così male. In fede, WS”.
R&G è un’opera che mi stordisce anima e cuore ogni volta che ne incrocio le mosse, ma volendola leggere da una prospettiva turistica, nel suo attacco c’è tutta Verona. Bellezza, nobiltà, fascino e pure intrighi e pathos. Verona è elegantissima e visibilissima: una bomboniera, nonostante le dimensioni non così ridotte. Le città attraversate dai fiumi, fateci caso, sono tutte particolarmente signorili, hanno un non so che di raffinatezza in più. Verona non fa eccezione.
Il pistolotto sulle bellezze scaligere si sospende qui, ma chi desiderasse ulteriori indicazioni in tal senso, può fermarsi e studiarsi quanto fatto dal nostro Filippo:

Adesso veniamo al punto. C’eravamo io, Mercuzio e Benvolio…
Dal 18 al 21 maggio, quindi nello scorso fine settimana (allungato), l’elegantissima Verona di cui sopra ha ospitato il Festival delle Radio Universitarie, delle cui meraviglie abbiamo già detto tante altre volte. Siccome, però, ogni evento curato o seguito dalla radio non si riconoscerebbe senza il mio articoletto inconcludente e poco produttivo, mi sono sentito in dovere di marcare visita.

Chi, come il sottoscritto, di FRU comincia a segnarsene parecchi, sa quanto queste giornate possano essere speciali; direi quasi imprescindibili, tanto che pure chi ha concluso i suoi percorsi a Campuswave (più o meno definitivamente) non riesce a resistere alla tentazione, e parte.

Questa edizione ha presentato la nostra solita squadra numerosissima (17 persone, ho contato male?) e un bel mix tra veterani e novellini. I primi, di cui faccio orgogliosamente parte, sono come le querce: hanno tanti cerchi (alla testa, the day after) quanti sono stati i Festival ai quali si è presenziato. I secondi sono stati encomiabili: visibilmente un po’ spaesati, ma comunque stoicamente presenti con il corpo e lo spirito, e sempre integrati e coinvolti. Non tocca certo a me dirvelo ma lo faccio comunque: bel lavoro, ragazzi.

Un semplice, spontaneo, grande FRU che ci ha divertito e rilassato. Non sono serviti chissà quali equilibrismi organizzativi, a differenza di altre volte. Si è seguita la scaletta – con qualche variazione sul tema, peraltro indispensabile – e si è portato a casa il risultato. Con letizia e soddisfazione. Il resto, come detto, lo ha fatto la città di Montecchi e Capuleti.

“Beviamoci su che qualcosa qui non funziona
Siamo come i mona a Verona”
Tante belle cose,

Matteo Faccio

JoinMeApp: martedì 16 maggio in diretta al Campus!

I gruppi WhatsApp sono certamente utili e a volte divertenti quando nascono per poter rimanere in contatto con i propri amici. Quante volte, invece, ci sentiamo il peso addosso di doverne creare uno per un certo evento – il torneo di calcetto, una cena o un bella gita –  sapendo che poi il gruppo perderà subito la sua vocazione per diventare un ricettacolo di foto raramente divertenti e discorsi senza senso. Oppure, quante volte vogliamo fare qualcosa e scopriamo solo dopo che un nostro amico avrebbe voluto fare quella stessa cosa con noi.

Finalmente è nata una nuova app che risolverà tutti questi problemi rendendoci molto più semplice organizzare gli eventi e che ci permetterà di godere della compagnia dei nostri amici nella vita reale.

L’idea dalla quale nasce JoinMeApp è molto semplice: permettere di vedere le proprie amicizie organizzandosi nel breve termine: sto per andare a pranzo, lo rendo noto ai miei contatti e trovo qualcuno che pranza con me. Cosa che sarebbe complessa da fare con, ad esempio, WhatsApp (se non scrivendo a tutta la rubrica, vedendo se qualcuno è disponibile) o con altri strumenti già a disposizione sui nostri cellulari.

È ideale anche per trovare amici per aperitivo, dopo cena ma anche partite a calcetto, a pallavolo, prove musicali, e chi più ne ha più ne metta, perché tiene il conto di chi può, non può e chi è in forse.

JoinMeApp cerca quindi di rivalorizzare i rapporti fra le persone, sfruttando le numerose opportunità di socialità che abbiamo ogni giorno e che spesso non sfruttiamo. Quante volte si incontra qualcuno dopo tanto, ci si dice “sentiamoci per un caffè” e poi nulla, magari ci farebbe piacere ma, se una persona non rientra nei tuoi contatti più vicini, è difficile ricordarsi di sentirla.

Per ogni attività che crei o alla quale partecipi ti verranno presentate anche le opportunità, magari da te sconosciute, che il territorio ti offre, che spesso sono alternative rispetto alle tue abitudini: prendo sempre l’aperitivo sempre nei soliti 3-4 bar, ma intorno a me ce ne sono decine che non ho mai provato perché forse non so neanche che esistono.

JoinMeApp è un’applicazione interessata al sociale: promuove gli eventi etici e sociali nel territorio (raccolta sangue, generi alimentari ecc.), per sensibilizzare gli utenti e spingerli a fare “buone azioni”.

Martedì 16 maggio, dalle 12 alle 14 saremo in diretta con i ragazzi di JoinMeApp dal palco davanti al bar e alla mensa del Campus!

Partecipa con noi e se scarichi l’applicazione ti offriamo l’aperitivo e un sacco di bellissimi gadget!

Se vuoi saperne di più visita la pagina Facebook di JoinMeApp.

Campuswave e JoinMeApp ti aspettano!

Le sei curiosità che oggi devi sapere assolutamente

Dopo alcune settimane di attesa (eravamo alla ricerca delle migliori curiosità in giro per il mondo) eccoci tornati con le sei curiosità che oggi non puoi fingere di non voler sapere!

  • L’odore che si sente in piscina non è generato dal cloro ma dalla cloramina, che è la sostanza che si crea unendo cloro e sudore o urina. Abbiamo quindi la prova che il 99,9% delle persone fanno pipì in piscina (quello 0,1% ovviamente sono io). E poi, abbiamo anche svelato il mistero del perché si chiami proprio….piscina.
  • Si stima che il cartello della droga messicano riesca a guadagnare circa 150 milioni di dollari ogni anno, solo vendendo avocado.
  • Quando ci si alza di colpo e si sente girare la testa, è colpa della gravità che ha fatto accumulare il sangue nelle gambe, privando il cervello di ossigeno.
  • La differenza tra orrore e terrore è che il terrore si prova prima di affrontare un’esperienza spaventosa, mentre l’orrore è ciò che si prova dopo.
  • Il cavallo ha una potenza di 14,9 cavalli. Dai che figata.
  • I conigli sono animali così sensibili e delicati che possono morire di paura: per questo motivo non è consigliabile affidarli a bambini sotto i 12/13 anni.

Hasta la vista!

(Fonte: Curiosone.tv)

Giovanna Vittoria Ghiglione

Stop alla noia: tutti gli eventi per i prossimi giorni a Genova

Anche per i prossimi giorni l’appuntamento con il divertimento genovese è fissato. Con l’arrivo delle feste e dei ponti tutti ne approfittano per organizzare qualcosa che riunisca un po’ di gente. Per questo motivo, non potevamo non raccogliere tutti gli eventi in una grande lista! (Per saperne di più fate click sul link).

  • Thisup Vintage 9o’s – Oggi, 07/12/2016 dalle 23.00 presso Casa Mia Club – THISUP torna al Casa Mia Club di Genova dopo più di un anno, con un party totalmente a tema vintage anni 90′.
  • Alba Dada, la notte delle arti – Oggi, 07/12/2016 dalle 17.00 alle 2.00 presso l’Accademia Linguistica delle Belle Arti – Notte bianca dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, in collaborazione con il Conservatorio Niccolò Paganini. Il tema dell’evento è il centesimo anniversario della nascita del Dadaismo a Zurigo nel 1916. Le varie attività che si svolgeranno, curate da docenti e studenti, in sinergia con la ricerca musicale degli studenti del Conservatorio, ruoteranno attorno alla poetica dadaista riproponendola in chiave contemporanea secondo diverse tecniche espressive.
  • Tour delle Botteghe Storiche – il 10/12/2016 dalle 16.00 alle 17.30 presso il Centro Storico – Un Tour alla ricerca delle Botteghe Storiche di Genova accompagnati da Paola Pettinotti, guida turistica professionale, che con competenza e simpatia ci accompagnerà per i ‘caruggi’ alla scoperta di sapori e tradizioni delle vecchie botteghe genovesi.
  • Conferenza ‘Raccontare Storie nel Web’ – il 16/12/2016 dalle 10.00 alle 18.00 presso via Balbi, 5 – Il Dottorato in Digital Humanities dell’Università di Genova e il Dipartimento di Lingue e Culture Moderne vi invitano all’evento intitolato “Raccontare storie nel web – Come la narrazione tradizionale alimenta la creatività delle aziende di oggi” che si terrà venerdì 16 dicembre 2016: la sessione mattutina nell’Aula Mazzini della sede in via Balbi 5, e quella del pomeriggio nell’Aula 1 della sede di Lingue in Piazza Santa Sabina.
  • Sushi & Swing – Oggi, 07/12/2016 dalle 20.00 presso Biblioteca Universitaria (via Balbi, 40) – Nuovissima formula per una grande serata alla Biblioteca Universitaria di Genova: Sushi & Swing! Buffet di Sushi a cura di Takashi Sushi Restaurant – Ristoranti E Pizzerie e serata da ballo Asian Fusion Swing.

E non dimenticate di venire alla festa organizzata proprio da Campuswave Radio – la Campuswave Xmas Party – per il giorno 15 dicembre presso il Raindogs di Savona (Officine Solimano – Piazza Rebagliati). La festa avrà inizio alle ore 22 e sarà accompagnata dalla musica degli Zueno, gruppo genovese emergente, Maximals e Poppy DJ.

Qui tutti i dettagli. 

NON POTETE MANCARE!!

Giovanna Vittoria Ghiglione

Stop alla noia: gli eventi per i prossimi giorni a Genova

Lo so, lo so… vi è mancata la rubrica per gli eventi in programma, ma non temete: eccoli di nuovo qui. Sono tantissimi gli appuntamenti che dovete segnare sul vostro calendario, quindi iniziamo subito!

 

 

 

  • Mercatino di San Nicola 2016 dal 03/12/2016 al 23/12/2016 dalle 10.00 alle 20.00 presso Piazza Piccapietra. Al via la 28esima edizione del tradizionale mercatino genovese che preannuncia l’arrivo del Natale.

mercatino san nicola

 

 

 

  • Ruota panoramica al Porto Anticodal 07/12/2016 al 31/12/2016 (lunedì-venerdì 15.30-19.30 e 20.30-24.00 / sabato-domenica 10.30-24.00) – Ubicata nell’area pedonale antistante Porta Siberia, verrà inaugurata il 7 dicembre, con giri gratuiti per tutti dalle 14.00 alle 15.00.

ruota panoramica

 

 

 

  • Model Show 2016: il mondo del modellismo al Porto Antico dal 03/12/2016 al 04/12/2016 presso i Magazzini del Cotone – sabato dalle 12.00 alle 20.00 e domenica dalle 10.00 alle 19.00 – Modellismo statico e dinamico, con centinaia di pezzi unici in esposizione: torna a Porto Antico la kermesse Model Show.

modellismo

 

 

 

  • ‘Dinosauri’: la mostra con riproduzioni a grandezza naturale fino al 25/06/2017 presso il Museo di Storia Naturale – da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 – L’esposizione permetterà al pubblico di fare un salto indietro nel tempo per ammirare riproduzioni a grandezza naturale di questi animali che abitarono il cielo, la terra e i mari del nostro pianeta.

dinosauri

 

 

 

pista pattinaggio genova

 

 

 

saviano

 

 

 

  • ‘Edo Timeless’: le foto del Giappone ieri e oggi al Museo Chiossone fino al 19/03/2017 – Da martedì a venerdì 9-19; sabato e domenica 10-19.30; lunedì chiuso – L’esposizione comprende 40 fotografie scattate da Mino Di Vita nel Giappone d’oggi, poste a confronto con 20 riproduzioni di foto all’albumina del giapponese Kusakabe Kinbei (1841-1934) risalenti agli ultimi anni del periodo Edo (1603-1867) e ai primi del periodo Meiji (1868-1912).

edo timeless

 

 

 

  • Sven Vath al 105 Stadium Genova – il 03/12/2016 presso 105 Stadium (Fiumara) alle ore 20.00 – La line up prevede Sven Väth e Maurizio Schmitz DJ.

svenvath

 

 

 

malika-ayane

 

 

 

99-posse

 

 

 

Stop alla noia: alzati e divertiti!

 

(Fonte: Genova Today)

 

Giovanna Vittoria Ghiglione

Welcome monday: gli eventi della settimana a Genova

Sì, il lunedì è il giorno più brutto della settimana: questa frase ormai è diventata un mantra per tutti noi, tuttavia, non bisogna lasciarsi convincere e affrontare la giornata con il piede sbagliato. Per questo motivo è bene motivarsi un po’ consultando gli eventi organizzati in città per i prossimi giorni.

 

 

 

  • Le sagre d’autunno sbarcano a Eatalyfino al 27/11/2016 presso Eataly Genova – La tradizione delle Pro Loco regionali arriva da Eataly con tanti piatti della tradizione, tutti da gustare.

sagre d'autunno

 

 

  • Black Friday nei negozi di Genova – il 25/11/2016 – Torna il ‘venerdì nero’ dedicato allo shopping pazzo: la tradizione arriva da oltreoceano, dove l’ultimo venerdì di novembre segna l’inizio delle spese natalizie. Nel capoluogo ligure saranno previsti sconti fino all’80%.

black friday

 

 

  • ‘Pop Society’: Andy Warhol in mostra a Palazzo Ducale – fino al 26/02/2017 – Siete ancora in tempo per andare a visitare la mostra dedicata a Andy Warhol, a 30 anni dalla sua scomparsa. 170 le opere, tra tele, prints, disegni, polaroid e oggetti provenienti da collezioni private. Cosa state aspettando?

andy warhol palazzo ducale

 

 

forte geremia

 

 

 

 

  • Ciocofantasy: cioccolato per tutti a Villa Bombrini – dal 26/11/2016 al 27/11/2016 presso Villa Bombrini di Cornigliano – Si apre alle 14 di sabato 26 novembre, e alle 10 di domenica 27. Si tratta di una grande fiera in cui verranno venduti prodotti di cioccolato di alta qualità, fino alle ore 20.

ciocofantasy2016

 

 

  • Gli Eiffel 65 per l’inaugurazione invernale del Sol Levante – il 26/11/2016 dalle 23.30 – Torna la stagione invernale del Sol Levante e per l’inaugurazione il nuovo staff ha pensato al gruppo che ha scritto la storia della musica dance italiana, maestri assoluti degli anni 90/2000: gli Eiffel 65.

 

 

  • ‘NataleAlMare’: Rapallo in festa – dal 26/11/2016 al 08/01/2017 a Rapallo – Rapallo si conferma capitale del Natale nel Tigullio. Anche quest’anno la località ligure sfodera la sua veste attrattiva ed accogliente, mettendo sul tavolo una lunga kermesse natalizia.

 

 

  • ‘Segreti di regine e regine di segreti’: la mostra a Palazzo Reale – fino al 19/02/2016 presso Palazzo Reale di Genova; da giovedì a sabato 11.00-17.00 / domenica e festivi 14.00-17.00 – L’esposizione sarà un viaggio dietro le quinte della vita di corte: dalla moda alle tradizioni, dai sentimenti alle vicende personali, tramite oggetti preziosi, di uso quotidiano, abiti e accessori.

 

 

  • ‘Perché no’ Marco Travaglio a Genova – il 21/11/2016 alle 21.00 presso la Sala Chiamata del Porto di Genova – Perché no – Tutte le bugie del referendum’, con la partecipazione di Giorgia Salari nei panni del ministro Maria Elena Boschi.

 

 

  • Van Dyck tra Genova e Palermo – fino al 26/02/2017 presso Palazzo Spinola di Genova – Per la prima volta verrà esposto a Genova un importante dipinto di Van Dyck, il Ritratto di Desiderio Segno, conservato presso Liechtenstein – The Princely Collections.

 

 

 

 

 

Dunque, sono riuscita a cambiare il sapore di questo triste lunedì?

Non dimenticate che potete ascoltarci quando e dove volete, anche dal vostro smartphone!

 

(Fonte: GenovaToday)

 

Giovanna Vittoria Ghiglione

 

Le sei curiosità che oggi devi sapere assolutamente

Metà settimana è andata, dai, il venerdì non è poi così lontano. Ma nel frattempo fatti allietare questa cupa giornata di fine ottobre con le sei curiosità che oggi non puoi ignorare, come stai facendo con l’abbonamento alla palestra pagato a settembre. Pronti, via!

 

 

 

  • In media, ogni giorno nel mondo, 12 neonati vengono dati a genitori sbagliati. Ti stai chiedendo perché non assomigli a Zio Santuzzo come il resto della tua famiglia? Beh…

 

 

  • Secondo uno studio, i gorilla dormono 14 ore al giorno. Sì, sei un gorilla, lo abbiamo capito tutti qui.

 

 

  • E per restare nel mondo animale, dovete sapere che un bradipo impiega fino a due settimane per digerire quello che ha mangiato. Chissà che abbiocco!

 

 

  • La madre di Matt Groening, storico ideatore dei Simpson, si chiamava proprio Marge. Coincidenze? Io non credo.

 

 

  • I mammut si sono estinti perché sono morti di sete.

 

 

  • Sono almeno 13 gli americani morti per un’overdose di lassativo.

 

 

 

Andate in pace.

 

(Fonte: Curiosone.tv)

 

Giovanna Vittoria Ghiglione

Le sei curiosità che oggi devi sapere assolutamente

Pensavi di poter sopravvivere anche oggi solo con l’ausilio della caffeina? Risposta sbagliata. Eccoti la tua dose di curiosità per poter andare a letto tranquillo.

 

 

 

  • Uno studio ha dimostrato che fare un pisolino dopo aver studiato aiuta la memoria a memorizzare ciò che si è appena letto. Basta che la cosa non vi sfugga di mano e non vi svegliate alle 15 del giorno dopo chiedendovi in che anno siete.

 

 

  • Un altro (attendibilissimo) studio ha dimostrato che il milkshake alla banana rappresenta la cura perfetta per i postumi della sbornia. E via andare.

 

 

  • In realtà la pelliccia dell’orso non è bianca ma… trasparente! Infatti quando ti si avvicina per mangiarti non lo vedi. E poi scompari anche tu. Dai, scherzo: inizia a fare freddo anche a Savona ma non così!

 

 

  • L’occhio umano compie in media 50 movimenti al secondo. Ecco perché siamo tutti degli stalker.

 

 

  • In Cina è nato il primo servizio fidanzate virtuali per single: solo 5 dollari al giorno. Come dici? Questa la sapevi già? Ah…

 

 

  • Il sentiero più lungo del mondo sarà aperto nel 2017 in Canada e sarà lungo ben 24.000 chilometri. L’ho già messo in conto per dopo Santo Stefano.

 

 

Alla prossima!

 

(Fonte: Curiosone.tv)

 

Giovanna Vittoria Ghiglione