Campus Press, il giornale che parla ai savonesi e non si vergogna

Un’idea di giornale o il giornale in un’idea? Un giornale di formazione o un giornale di informazione? Campus Press rappresenta tutte queste cose e ci aggiunge la freschezza e l’attualità degli studenti universitari che formano la redazione di questo web journal.

Il giornale in un’idea perché Campus Press è nato, appunto, da un’idea di due studentesse di Scienze della Comunicazione Laura Mazza e Andrea Lisa Palmieri che lo hanno presentato come tesi di laurea.

Un idea di giornale perché Campus Press racchiude al suo interno i presupposti per uno sviluppo che non si limita solo alla testata in sé ma che si allarga all’intera città e la lega indubbiamente al Campus finora troppo snobbato dalla maggior parte delle istituzioni cittadine. Un filo conduttore da Piazza Sisto alla Palazzina Lagorio è possibile? La risposta è Campus Press.

Un giornale di formazione perché forma degli studenti nell’arte del giornalismo e li forma sul campo ponendoli subito a contatto con la realtà di tutti i giorni dove si ha però la ‘licenza’ di sbagliare perché sempre di una palestra si tratta.

Un giornale di informazione perché informa i cittadini di Savona e non si vergogna di mettere in luce le cose buone, le cose ammirevoli del territorio senza voler cambiare le cose criticando dall’esterno ma dando una spinta dall’interno con ottimismo, parola spesso dimenticata da queste parti.

Savona non è la città dei papi o della Torretta né tanto meno del Chinotto, è una città con una storia alle spalle ormai senza identità… bé, l’anima sono gli studenti e saranno loro a modellarla, ad aiutarla: non quei signori in giacca e cravatta, ma noi ragazzi in jeans e felpa.

E allora forza ragazzi: scegliete di fare un’esperienza che vi valga davvero, che vi formi e che vi faccia sentire parte di qualcosa più grande fatelo ora, perché vi varrà per il futuro. Scegliete Campus Press.

 

 

Emanuele Cordano