Ragazzetto: la sperimentazione e l’estate come stato d’animo

L’artista genovese si prepara a presentare il suo nuovo progetto musicale per Cane Nero Dischi

Ragazzetto, nome d’arte di Federico Branca, è un produttore, polistrumentista e performer genovese che divide la sua vita tra La Superba e Milano. Ha dato il via al suo progetto musicale nel 2015 con l’EP intitolato Vittime del giro, presentando un sound fresco che si colloca tra il cantautorato e l’elettropunk.

Foto di Alberto Sansone


Momentaneamente, si trova impegnato nella fase conclusiva del suo primissimo album, nel quale saranno presenti collaborazioni importanti come quella con alcuni membri dei Technoir (duo dal sound soul/sperimentale) che gli daranno la possibilità di rinnovarsi come artista e sperimentare nuovi stili musicali.
Venerdì 7 giugno si terrà, al circolo Arci CANE di Genova, la serata di debutto di Ragazzetto, durante la quale presenterà il suo nuovo singolo Gli Amici del Mare proiettando anche il videoclip ufficiale.

Il pezzo è la colonna sonora perfetta per le giornate estive, che siano solitarie o in buona compagnia in riva al mare, infatti il suo intento è quello di celebrare la bella stagione e le giornate infinite trascorse insieme agli amici di sempre, quelli che durante l’anno sono praticamente irreperibili per cause di forza maggiore, ma che in estate sanno dove trovarti, rispettando una tacita tradizione.
Noi di Campuswave Radio, abbiamo avuto la possibilità di fare un paio di domande all’artista riguardo alle sue aspettative e ai suoi progetti futuri.

Foto di Alberto Sansone

Ora il tuo stile si colloca tra il cantautorato e l’elettropunk, sai già su quale stile musicale vuoi far vertire il tuo prossimo progetto?

Sono sempre stato un artista molto eclettico. Infatti il disco che ho in cantiere mescola diversi stili: dal Rock newyorkese di band come LCD o Talkings Heads, ai più recenti e Beach House, a sonorità più inglesi come i Glass Animal o gli XX. Con il contributo della band spero di inserire più elettronica, locura e psichedelia e di scrivere brani a partire dalle improvvisazioni che stiamo già portando avanti piuttosto che con l’approccio più solitario del cantautore.

 “Gli Amici del Mare” è un brano senza ombra di dubbio molto personale, che importanza stai dando al lancio del tuo nuovo singolo? Cosa ti aspetti dalla serata di debutto il 7 giugno?

 Intanto grazie, è il più bel complimento che tu potessi farmi. Ai miei più cari amici il brano è piaciuto subito e ho pensato che fosse quello giusto per farsi conoscere e dire qualcosa di intenso alle persone. Cosa mi aspetto dal release party? Beh, i debutti sono sempre tesi e non sai mai quanta gente risponderà. Ma che ci sia il pieno o il vuoto, io semplicemente tiro giù tutto a prescindere!

Quindi, save the date: il 7 giugno al Cane di Genova inizia l’estate!

Silvia Frattini