Rassegna Stanca #3

Rassegna Stanca è il commento assonnato della mattina dopo: dove per mattina, naturalmente, si intenda un intervallo di tempo che non per forza si esaurisca col sole allo zenit. Rassegna Stanca è editoriale, cronaca, contrappunto, esperimento. Giacché la penna, l’autore o l’autrice, cambia di giorno in giorno, di articolo in articolo. Oggi tocca a Letizia Valle.

La Rassegna Stanca oggi è stanchissima e siamo sicuri ci perdonerete il clamoroso ritardo. Dopo due ore di sonno e sei di lavoro sono qui a raccontarvi la nostra serata cover Sanremo 2020.

Com’è andata la puntata più o meno lo sapete tutti, i TG ne parlano e sui social le notizie riempiono le nostre bacheche. Farò comunque un breve riassunto: 54,5% di share, Cristiano Ronaldo in prima fila, il monologo di Benigni, Tosca (con Piazza Grande) al primo posto, seguita da Pelù (Cuore matto) e dai Pinguini Tattici Nucleari (medley Papaveri e papere / Nessuno mi può giudicare / Gianna / Sarà perché ti amo / Una musica può fare / Salirò / Sono solo parole / Rolls Royce).

Come abbiamo vissuto la terza serata noi dalla casa del Grande Fratello però non lo sapete, eccetto qualche spoiler sui social (principalmente sui nostri profili privati). Serata alternativa. Campuswave si è divisa in due formazioni, la “nuova guardia” ha seguito il Festival dalla lounge di Casa Sanremo, mentre la “vecchia” è rimasta a casa a goderselo come ai tempi passati.

Come sia andata a casa non ve lo so dire, però posso raccontarvi qualcosa di come ce la siamo passata noi al Palafiori. Prima una doverosa precisazione: solo i più attenti e fedeli ascoltatori dei contenuti di Campuswave Radio avranno colto il riferimento alla casa del GF. Non sono impazzita e non siamo realmente a Cinecittà, ma potrete capire di più su questa citazione andando a vedere la nostra diretta Facebook di ieri di 2 alle 8.

A questo punto vi starete chiedendo: “Ma quando ci racconta qualcosa, questa?”. Tranquilli, è arrivato il momento!

Tra un drink e l’altro ci siamo scatenati sulle note delle cover più movimentate, in particolare la Non succederà più di Elettra Lamborghini e Myss Keta. La partecipazione della folla nella lounge non è stata particolarmente attiva, ma l’ambiente si è decisamente surriscaldato durante le esibizioni di Achille Lauro (molto apprezzata è stata la performance di Annalisa) e dei Pinguini Tattici Nucleari, oltre a qualche sussulto al momento della classifica.

Pochi istanti prima che Mika salisse sul Nutella stage abbiamo perso all’appello due componenti del gruppo, corse in piazza Colombo a sentire il loro idolo dell’adolescenza e tornate dopo l’esibizione decisamente soddisfatte.

Non vi racconterò altro della nostra prima serata del Festival a Casa Sanremo perché il bello è stato viverla. A domani con una nuova rassegna stanca, stanchissima, pressoché distrutta.

E visto che ormai siamo più vicini alla puntata di stasera che a quella di ieri, buona quarta serata di Festival!

Letizia Valle